Un’iniezione di adrenalina

KTM 2018: l’iniezione sui modelli enduro a due tempi segna una svolta epocale

La gamma EXC 2018 di KTM scrive un importante evoluzione/rivoluzione nella storia della Casa motociclistica e lo fa aggiungendo l’iniezione elettronica – denominata TPI (Transfer Port Injection) - ai motori due tempi. Il marchio austriaco, leader a livello mondiale nella produzione di moto destinate all’ offroad, vuole stupire con questa importante novità tecnica, per rendere ancora più performanti, le già vincenti EXC; che hanno collezionato numerosi successi sportivi in ogni campionato. Rispetto al carburatore, i vantaggi del sistema ad iniezione elettronica, per i clienti KTM, saranno evidenti: soprattutto nella messa a punto della carburazione, ma anche nella drastica riduzione dei consumi. Nuove saranno le 250 EXC TPI e 300 EXC TPI; le prime moto enduro a due tempi a vantare l’iniezione elettronica di serie saranno presentate alla stampa mondiale il prossimo maggio; e saranno disponibili nei concessionari a fine primavera.

KTM 300 EXC TPI 2018

"Per KTM questa novità è tanto incredibile quanto eccitante. Ci siamo impegnati a lungo per ottenere una nuova tecnologia che rendesse le nostre moto ancora più performanti e che allo stesso tempo fosse rivoluzionaria, affidabile e che rispondesse perfettamente al nostro mantra READY TO RACE. Il nostro R&D ha testato a lungo il nuovo sistema di alimentazione, in modo da affinare quanto più possibile il prodotto e renderlo perfettamente fruibile a tutti i livelli. Siamo altresì molto eccitati per essere stati i primi ad adottare questa tecnologia su una moto da Enduro e non vediamo l'ora di presentare le nuove 250 EXC TPI e 300 EXC TPI ai giornalisti di tutto il mondo il prossimo maggio. Le moto saranno disponibili presso i concessionari ufficiali europei indicativamente all'inizio dell'estate, mentre bisognerà aspettare la fine dell'autunno per il mercato nord americano". Questo il commento di Joachim Sauer, KTM Product Marketing Manager.

KTM 250 EXC TPI 2018

 

Il sistema TPI è brevettato dalla Casa austriaca e consiste nell’adozione di due iniettori posizionati in modo tale da rendere il motore più elastico e parco nei consumi. Oltre a questi vantaggi, diminuisce la fumosità di scarico e fare rifornimento è più facile perché non è più necessario fare miscela. 

 

Le novità tecniche che ne conseguono riguardano anche il corpo farfallato, completamente nuovo; così come nuova è la gestione elettronica della centralina ECU, dotata di sensori atti a garantire sempre una perfetta carburazione in qualsiasi condizione climatica. Le KTM EXC 250 TPI e 300 TPI 2018 vantano inoltre un nuovo cilindro, airbox e serbatoio olio per la miscelazione automatica. A completare la lista di novità ci pensano le inedite grafiche per le sovrastrutture. Uniche conferme rispetto al 2017 sono le sospensioni WP, l’impianto frenante Brembo e la batteria agli ioni di litio. Per i clienti più esigenti è prevista una ricca gamma di accessori tecnici originali, allo scopo di migliorare ulteriormente le performance delle nuove EXC. Immancabile anche un catalogo abbigliamento dedicato.

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento

preloader